AchterTaiChiTao
Associazione Insieme
- ARTICOLI -
- ARCHIVIO -
L'angolo di Vigo(58)
La salute della colonna vertebrale dal punto di vista energetico(14)
La Cromologia(13)
Le lezioni di Vigo(13)
Curiosità(5)
Open day(2)
Sofrologia(2)
Astrologia(2)
Mineralogia(1)
Conosci te stesso(1)
- CERCA -
L'angolo di Vigo

La scienza che fa cilecca

Quando la scienza fa cilecca i cittadini subiscono il danno. Un tempo non molto lontano dalla nostra epoca l'organizzazione mondiale della sanità, tanto per intenderci quelli che dovrebbero vigilare sulla salute, si erano messi in testa che togliere le tonsille, le adenoidi e l'appendicite ere un modo scientifico di fare prevenzione. In conseguenza di tale principio milioni di bambini sono stati mutilati anche quando queste preziose ghiandole erano perfettamente sane. Quando poi gli esperti si sono accorti che questo modo di fare prevenzione era una imbecillità scientifica hanno deciso di smettere; ora non operano più neppure quando sarebbe necessario. E questa è la scienza a cui fare affidamento. In una epoca ancora più vicina alla nostra altri geniali personaggi hanno deciso che il latte materno era inadeguato per alimentare i bambini, in virtù di questa geniale idea toglievano il latte alle mamme per allattare i bambini con il latte artificiale, ditemi voi se il latte artificiale è più buono di quello materno. Con questa idea sono andati avanti per anni conciando gli intestini dei poveri bambini da buttare. Hanno operato milioni di soggetti ammalati di prostata mutilando milioni di individui senza capire la causa dell'insorgenza della malattia, solo da poco tempo si sono resi conto che il problema ha origine intestinale. Ora è iniziata la stranezza delle vaccinazioni di massa, vedremo fra qualche anno il risultato. Quando poi la scienza a cui dobbiamo fare affidamento ridurrà l'umanità come delle larve, allora ci dovremmo ricredere riguardo la validità della scienza ma sarà forse troppo tardi.
Le persone di buon senso che amano la propria vita devono informarsi senza credere con i para occhi a chi vuole fare scienza senza sapere realmente come funziona l'essere umano. I geni della medicina dicono che bisogna pubblicare nelle riviste specializzate le proprie scoperte, ma questi non credono neppure a premi Nobel di fama mondiale quando dicono cose che non piacciono a lor signori, immaginatevi se possono considerare quello che scrive il sottoscritto, sconosciuto ai più. Però io mi posso vantare dei tanti riconoscimenti che migliaia di persone mi riservano continuamente, questo mi basta per essere felice del mio operato. Ai soloni dico: abbassate le ali, perché come Icaro, prima o poi cadrete a terra fracassandovi al suolo.