AchterTaiChiTao
Associazione Insieme
- ARTICOLI -
- ARCHIVIO -
L'angolo di Vigo(51)
La salute della colonna vertebrale dal punto di vista energetico(14)
La Cromologia(13)
Le lezioni di Vigo(13)
Curiosità(5)
Open day(2)
Mineralogia(1)
- CERCA -
La salute della colonna vertebrale dal punto di vista energetico
Puntata N° 12

Distendere in modo armonico la struttura della colonna vertebrale - Prima Parte -

Il trattamento alla colonna vertebrale è consigliabile a tutti ed è auspicabile che tutti lo eseguano sistematicamente, la salute è un bene impagabile che deve essere conservata seguendo procedure che non siano troppo invasive, piacevoli, poco costose e apprezzabili per la loro naturalezza.

Può sorgere la necessità di porsi una domanda: “quando diventa necessario fare il trattamento alla schiena?” La risposta è tanto semplice quanto ovvia, chi ama la propria salute la deve fare soprattutto quando la colonna vertebrale è in buon stato di salute. La prevenzione è sempre stata la miglior cura delle malattie, aspettare di ammalarci per poi usufruire delle cure è un sistema che la maggior parte delle volte delude sia il terapeuta sia l’ammalato.

In natura esistono buoni strumenti posti a salvaguardia della salute umana, il loro utilizzo dipende dal progetto di vita che ognuno si prefigge di realizzare. Disperdere le energie che ognuno ha a disposizione per realizzare progetti non in sintonia con i bisogni della vita, toglie a se stesso il piacere di vivere serenamente la propria esperienza di vita terrena. Il trattamento alla colonna vertebrale nella sua semplicità è un sistema che porta verso la libertà sia fisica sia mentale.

Il più delle volte per risolvere i problemi di salute si ricercano metodi altisonanti perché si pensa che più il metodo è costoso più ci sarà certezza nella soluzione dei problemi. E’ una mentalità figlia del progresso tecnologico dove l’apparire è più importante dell’essere.

Il dramma dei tempi nostri è appunto quello di tentare in tutti i modi di uscire dalla verità della natura per preferire l’imprecisione del tecnicismo costruito dall’uomo.

CONTINUA